il primo ban all'autore del forum

Andare in basso

il primo ban all'autore del forum

Messaggio  Admin il Mer Ott 06, 2010 10:20 pm

il primo ban, capitato all'amministratore di questo antiforum dopo avere inserito un post sul forum html.it nella sezione Annunci siti Web Forum per la promozione di nuovi siti

in blu il testo del post fatto sparire dal moderatore

IN QUESTO FORUM SONO GLI UTENTI CHE DECIDONO BAN E CHIUSURE DI POST
E' nato antialtervistaforum, il primo antiforum. Per portare i forum italiani ad essere soggetti alle stesse leggi che governano l'Italia, basate sulla democrazia. Democrazia che invece non c'e' in queste realta', le cui regole si possono ricondurre ad una dittatura con cui c'e' tutta una serie di analogie, dalla possibilita' di condannare qualcuno senza processo e senza dare la possibilita' all'imputato di difendersi (dal regolamento di forumaltervista: G). Le decisioni dei moderatori sono inappellabili e insindacabili. È fatto divieto di aprire discussioni sul Forum per la richiesta di spiegazioni sui provvedimenti presi) alla mancanza di un'opposizione (non c'è il partito comunista nei forum, come piace tanto a Berlusconi per fare un po' di satira politica) al ban di un utente perche' cosi' ha deciso il moderatore onnipotente eccetera. Il suo funzionamento come principio generale e' semplice: E' IDENTICO AL FORUM DI ALTERVISTA, CON LA DIFFERENZA CHE E' GESTITO DAGLI UTENTI, compensando in questa maniera tutte le azioni dittatoriali del forum. Per esempio molti ban sono scorretti, e i moderatori in questi casi fanno sparire tutto (post, messaggi, ecc) con la pretesa che essendo il loro forum ci fanno quello che vogliono. Il compito di antialtervistaforum sara' in questo caso di conservare e mostrare a chi ne ha voglia tutti i post senza mancanze, lasciando cosi' al lettore la facolta' di decidere da se' se abbia ragione il moderatore o l'utente (per fare un'altra analogia con Berlusconi e' come se lo Stato Italiano facesse sparire tutti i documenti relativi al processo Mills dichiarando che Berlusconi e' innocente, se vi sta bene e' cosi' altrimenti cambiate nazione nessuno vi obbliga a stare qui) (sara' necessario che l'utente salvi come pagina web o come immagine il post oggetto del ban. Inviato poi ad antialtervistaforum sara' pubblicato senza che nessun moderatore o amministratore di altervistaforum abbia la possibilita' di cancellarlo)

[/color]

il messaggio privato inviato per giustificare la cancellazione del post. Questi messaggi devono essere pubblici, non privati. Gia' il fatto che i moderatori non li mostrino a tutti presuppone che siano cancellazioni irregolari (anche se magari la maggioranza delle cancellazioni sono regolari. La legge invece dice che il 100% deve essere regolare, non il 90% o il 70%).
In ogni caso il post e' sparito in maniera pretestuosa, appellandosi all'unica magagna presente, una satira politica che secondo loro non e' ammessa, quando invece il post parla di ben altro (la satira e' solo un'appendice e in ogni caso la legge italiana permette di fare satira, quindi il moderatore avrebbe dovuto al massimo togliere la parte incriminata su Berlusconi).



qui (annunci siti web) c'era il post dal titolo IN QUESTO FORUM SONO GLI UTENTI CHE DECIDONO BAN E CHIUSURE DI POST






Il giorno dopo:




in alto il mio post dove segnalavo la presenza sul forum antialtervista dei testi oggetto del post sparito



e questa e' la reazione dei moderatori di HTML: il post e' sparito, al suo posto una scritta NOSPAM ed in rosso utente bannato.

due messaggi di risposta al post, prima che questo fosse chiuso (messaggi negativi, ce n'era uno positivo che diceva che non si poteva fare ma che era un buon tentativo sparito anche quello)





sotto: topic chiuso senza dover spiegare niente a nessuno


Admin
Admin

Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 03.10.10

Visualizza il profilo http://antialtervista.elencoforum.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum